• Infezione di legionella a Vigodarzere: sgomberati tutti i profughi
  • Legionella, secondo ricovero. È un pensionato di Offanengo
  • Crema, anziana affetta da legionella: colpa dell'acqua potabile
  • Allarme legionella nel carcere di Favignana: stop all'erogazione di acqua
  • Bolzano, un nuovo caso di legionella a Don Bosco

Sistema Anti Legionella

LFS-Legionella Free System, il sistema anti legionella completo

Sistema Anti Legionella: LFS, il sistema anti legionella integrato

 

DMD propone LFS, il Sistema Anti Legionella: un sistema anti legionella integrato che posiziona l'azienda con successo fra i players nazionali più noti nel settore del trattamento delle acque (trattamento e sistema anti legionella) sia per il ruolo di importatore esclusivo per l'Italia di TwinOxide® che per l'esperienza maturata con LFS-Legionella Free System, il Sistema Anti Legionella Integrato messo a punto per l'abbattimento ed il controllo del rischio Legionellosi presso strutture di accoglienza come ospedali, case di riposo, alberghi e campeggi, condomini, centri sportivi e palestre, industrie.

Con LFS (Sistema Anti Legionella - Legionella Free System) DMD è in grado di fornire ai propri clienti un servizio completo di gestione ad hoc della problematica Legionella prendendosi carico dell'andamento del trattamento anti legionella fino al rubinetto. Quest'ultimo è noto come il punto di maggior contatto e quindi di rischio per l'ospite della struttura, ospite verso cui la stessa struttura è responsabile, sia civilmente che penalmente secondo quanto indicato dalle linee guida e dal D.Lgs 81/2008.

LFS (Sistema Anti Legionella) viene accompagnato da un protocollo di intervento specifico, in cui vengono presi in esame tutti i dettagli strategici ed operativi dell'intervento anti legionella e che consente al Responsabile di Struttura di dimostrare di aver fatto il massimo per poter gestire la problematica Legionella, secondo quanto previsto dalle Linee Guida Nazionali o Regionali.

 

Sistema Anti Legionella: La Normativa

 

L'agente patogeno della Legionella Pneumophila si colloca nella lista degli agenti eziologici di classe II (D.lgs 9 aprile 2008 n. 81 "Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, allegato XLVI, Elenco degli agenti biologici classificati) in grado di generare epidemie anche mortali.

Per un'adeguata valutazione del problema della diffusione della legionella viene fatto riferimento all'"European Working Group for Legionella Infection" (EWGLI) che consente di individuare oggettivamente la diffusione geografica ed i settori interessati con particolare focus sulle strutture ospedaliere, termali, turistico-ricettive, nosocomi, carceri, caserme, etc. Sotto il profilo strettamente giuridico e normativo, nel panorama italiano il problema rientra fra le tematiche disciplinate inizialmente dal decreto legislativo n. 626/1994 prima e oggi dal testo del D.Lgs n.81/2008, nuovo testo unico sulla sicurezza. Entrambe le normative fanno esplicito riferimento al rischio Biologico negli Allegati, redigendo un "Elenco degli agenti biologici" e includendo tra quelli del gruppo 2, sottoposti a notifica, sia la Legionella Pneumophila che l'intero genere Legionella spp.

Il D.lgs 81/2008 ha imposto l'obbligo di valutazione del rischio biologico (Titolo X "Esposizione ad agenti biologici", Cap. I) e stabilisce una sostanziale responsabilità civile e penale del datore di lavoro o titolare di struttura laddove, in presenza di un rischio, non abbia provveduto a mettere in atto tutte le procedure necessarie e gli accorgimenti atti ad evitare che dallo stesso derivi un evento dannoso per la salute dei lavoratori/utenti, senza peraltro individuare indicazioni sulla modalità con le quali questa tutela debba essere garantita. Affidati con sicurezza al Sistema Anti Legionella integrato LFS.

 

Sistema Anti Legionella: che cos'è la Legionella?

 

La Legionella è un batterio gram negativo aerobico di tipo saprofita, ovvero ottiene le sostanze che gli sono necessarie dalle materie organiche in decomposizione. La Legionella è presente in tutti gli ambienti idrici naturali ed artificiali in ogni parte del mondo: dalle acque di laghi e fiumi a fontane, piscine, tubature ed accumuli in genere.

Esistono più di 50 specie di Legionella suddivise in 71 sierogruppi. La Legionella Pneumophila è il ceppo maggiormente responsabile di malattie con circa il 90% dei casi dichiarati ed è quello che il sistema anti legionella LF di prefigge di debellare. La peggiore conseguenza provocata dal contagio con questo batterio è la LEGIONELLOSI, forma di polmonite molto grave e virulenta con una percentuale di mortalità elevata, contratta mediante inalazione di micro-particelle contaminate generate in aerosol da rubinetti o docce, scarichi di impianti igienici, torri di raffreddamento, condensatori evaporativi, etc..

Il batterio della Legionella vive con temperature variabili comprese tra 5 °C e 58 °C anche se la sua temperatura ottimale di moltiplicazione è compresa tra 25 °C e 42 °C con un pH dell'acqua da 5 a 8 ed è ampiamente favorito nella sua crescita dalla presenza di acqua stagnante e di incrostazioni (biofilm).

Per quanto riguarda le statistiche elaborate dall'I.S.S. (Istituto Superiore della Sanità), pur dovendo ancora considerare un consistente numero di casi non diagnosticati, da oramai oltre 5 anni l'Italia denuncia più di 1.000 casi sul proprio territorio. Di questi, poco più del 20% ha trovato un'origine precisa, da identificarsi pressoché totalmente in strutture ricettive pubbliche (ospedali, case di cura, alberghi e campeggi) con una elevata incidenza di letalità. Affidati con sicurezza al Sistema Anti Legionella integrato LFS.

 

Sistema Anti Legionella: che cos'è il Flussaggio?

 

Con il termine flussaggio si intende l'apertura sistematica delle utenze a garanzia di un costante ricambio dell'acqua nell'impianto di erogazione della struttura al fine di evitare ogni possibile ristagno e formazione di accumulo di sostanze organiche (biofilm).

Quando il trattamento del sistema idrico prevede anche un biocida, il flussaggio garantisce l'acqua trattata con il principio attivo fino alle utenze.

Vengono raccomandate due operazioni di flussaggio giornaliere, insistendo specialmente in quei terminali dell'impianto utilizzati con poca frequenza. Affidati con sicurezza al Sistema Anti Legionella integrato LFS.

 

Sistema Anti Legionella: che cos'è il biossido di cloro?

 

Le proprietà di disinfezione e di ossidazione della molecola di biossido di cloro (o diossido di cloro) sono conosciute dall'inizio del 1900. Il biossido di cloro viene utilizzato a partire dal 1920 nel settore industriale per la sbiancatura della carta, dal 1943 comincia ad essere impiegato per la potabilizzazione dell'acqua e negli ultimi decenni in svariati ambienti e situazioni. Pur essendone un composto, il biossido di cloro è molto diverso dal cloro, sia come struttura chimica che come comportamento.

Il biossido di cloro agisce mediante ossidazione attaccando le membrane cellulari per poi reagire con gli amminoacidi contenuti all'interno della cellula batterica.

Sui virus agisce inibendo la formazione di proteine ed è più efficace del cloro; in particolare è efficace contro protozoi parassiti reagendo direttamente con la parete cellulare dei microrganismi e perciò ne è sufficiente una quantità molto più bassa rispetto agli altri disinfettanti. Il biossido di cloro riduce, rispetto al cloro, il rischio per la salute causato dagli inquinamenti microbici in acqua ed allo stesso tempo fa diminuire il rischio di inquinamento chimico formando un minor numero di sottoprodotti. Essendo un disinfettante più efficace del cloro, la concentrazione richiesta per abbattere i microorganismi è molto più bassa come pure il tempo di contatto. Affidati con sicurezza al Sistema Anti Legionella integrato LFS.

 

Sistema Anti Legionella: Biofilm e Quorum Sensing

 

La formazione del biofilm inizia con l'ancoraggio di microrganismi liberamente fluttuanti su una superficie che nel caso di circuiti idraulici è da identificare nei tubi.

I primi batteri colonizzatori facilitano l'arrivo di altre cellule mettendo a disposizione diversi siti di adesione cellulare e iniziano a costruire la matrice che permette l'integrità del biofilm. Alcune specie non sono in grado di attaccarsi autonomamente a una superficie, ma spesso riescono ad ancorarsi alla matrice o ai colonizzatori precedenti. Una volta che la colonizzazione ha avuto inizio il biofilm cresce tramite divisioni cellulari e integrazione di batteri esterni, anche di altre specie. In alcuni biofilm sono stati persino rinvenuti un sistema di canali d'acqua che contribuiscono a distribuire i nutrienti e le molecole segnale.

Un biofilm contenente differenti specie prende solitamente il nome di consorzio batterico, ed è quantitativamente più frequente di biofilm composti da singole specie, più rari e possibili solo a determinate condizioni.

Se i batteri colonizzatori non sono immediatamente separati dalla superficie, possono ancorarsi sempre più stabilmente utilizzando e proteggendosi attraverso una matrice tanto forte che tenderebbe a fossilizzarsi. Tale matrice protegge le cellule all'interno e ne facilita la comunicazione tramite segnali chimici o fisici*.

*Il Quorum Sensing è un meccanismo che permette ai batteri di riconoscere la presenza di altri individui della stessa specie tramite l'invio e la ricezione di segnali di tipo chimico. Per alcuni batteri può servire da segnale per non occupare la stessa area e togliere nutrienti necessari, ad altri la presenza di individui della stessa specie può servire come fattore adattativo. Affidati al Sistema Anti Legionella integrato LFS.

 

Sistema Anti Legionella - Contatta gli specialisti del sistema anti legionella LF

Contatta gli specialisti del sistema Anti Legionella

Messaggio inviato.
Il tuo nome?
Il tuo indirizzo Email?
Il tuo messaggio?